Interpellanza – Swisscom e uso di dati personali a scopo di marketing: tutto in regola?

Testo:

Chiedo al CF: 1. Condivide l’iniziativa di Swisscom, al 51% detenuta dalla Confederazione, che avvisa i propri utenti che in futuro, citiamo, “utilizzerà i dati che per realizzare profili della clientela con lo scopo di proporle offerte su misura”? 2. Condivide il principio che per una decisione così importante per la tutela dei nostri dati personali, possa valere la regola “il silenzio vale come assenso”? 3. Non ritiene che con questa mossa Swisscom approfitti della sua posizione di estremo vantaggio sul mercato grazie ad ADMEIRA, società che vede la partecipazione anche di SSR e Ringier e che ha come scopo la raccolta pubblicitaria? 4. Questo modo di procedere da parte di Swisscom è in regola con il quadro legislativo riguardo la protezione dei dati? 5. Se del caso, intende intervenire presso Swisscom per fermare questo tentativo di prelievo gratuito di dati personali a fini di un proprio business pubblicitario molto lucrativo?

Motivazione:

Gli abbonati Swisscom hanno ricevuto nelle scorse settimane una lettera con la quale essa avvisa i propri utenti che in futuro utilizzerà i dati anche per realizzare profili della clientela con lo scopo di proporle offerte su misura. Si rimanda alla lettura della “Dichiarazione generale di protezione dei dati per clienti privati” – un testo di due pagine scritte in carattere microscopico – e al profilo personale sul sito internet di Swisscom, dal quale, previa sua creazione e relativ login, bisogna accedere a due pagine successive e negare l’autorizzazione all’uso dei dati per ragioni commerciali. L’altra modalità è chiamare Swisscom e superare una cascata di segreterie telefoniche per arrivare all’operatore giusto. Se non si risponde negativamente (via internet o per telefono) entro la fine di marzo il contratto si intende accettato e il business dei dati può partire. Al di là della forma, che – oltre ad aver suscitato parecchi malumori (i mal pensanti potrebbero interpretarla come una strategia consapevolmente orchestrata per scoraggiare gli utenti) – nel concreto, in caso di mancata risposta Swisscom può utilizzare i dati personali di milioni di abbonati a scopi commerciali. E ciò a qualche mese dalla creazione di ADMEIRA, che dice essere la maggiore società di commercializzazione pubblicitaria della Svizzera con un portafoglio multimediale di opportunità pubblicitarie, di cui Swisscom è – non a caso – pure azionista.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *