Articoli

Domanda – Nuovo divieto di guida in Italia di automobili aziendali svizzere. Un’altra decisione discriminatoria nei confronti della Svizzera?

Testo:
Con la conversione in legge del decreto sicurezza (113/2018), in Italia diventa vietato ai loro residenti guidare un’auto immatricolata in Svizzera. Ciò penalizza in particolare le PMI ticinesi che rischiano il sequestro del veicolo assegnato a un loro collaboratore, e pesanti multe. Anche stavolta siamo di fronte a una decisione presa unilateralmente.

Domanda – Gestione del livello del Lago Maggiore. L’Italia non può decidere in modo unilaterale!

Testo:
L’Italia ha modificato la regolazione del livello del Lago Maggiore. Il Canton Ticino ha reagito esprimendo la propria preoccupazione e contrarietà.

Chiedo al Consiglio federale:

1. Come valuta la proposta italiana di aumentare il livello del lago a più 1,50 metri sullo zero di Sesto Calende?

2. Condivide le preoccupazioni relative a possibili rischi di esondazioni?

3. Non ritiene che una simile decisione dovrebbe essere condivisa con le autorità ticinesi?

4. Intende intervenire per bloccare i propositi dell’Italia?

Domanda – Corridoio da 4 metri versante italiano. Come procedono i lavori?

Secondo il rapporto 2016 sui programmi di ampliamento ferroviari, gli interventi di adeguamento a 4 metri del profilo delle gallerie per la parte italiana da Bellinzona verso Luino-Sesto Calende e Gallarate sono iniziati.

Chiedo al Consiglio federale:

1. Saranno mantenuti i tempi previsti per l’adeguamento delle 13 gallerie toccate entro il 2017?

2. È confermata la chiusura della linea Bellinzona-Luino per la seconda metà del 2017?

3. Se sì, dove verranno smistati gli oltre 40 convogli giornalieri su questa tratta?

Risposta del Consiglio federale

1. Si. L’Ufficio federale dei trasporti ha stipulato una convenzione con Rete Ferroviaria italiana (RFI, gestore dell’infrastruttura) in cui sono fissate le scadenze da rispettare. Allo stato attuale, le tempistiche sono confermate.

2. Si. La linea sarà chiusa dal 10 giugno al 9 dicembre 2017. Dal punto di vista logistico, la chiusura e i lavori sono molto complessi ma sono state trovate soluzioni. RFI conferma che tutto è sotto controllo.

3. La maggior parte dei treni (90 per cento) sarà deviata sulla linea del Sempione. La stazione di smistamento Domodossola 2 mette in servizio nei prossimi giorni sei nuovi binari di accettazione policorrente, assicurando la capacità necessaria. Il restante 10 per cento passerà via Chiasso.